• Coinvolti business angel, investitori privati tramite crowdfunding e fondi internazionali.
  • I tre fondi acquisiscono complessivamente una percentuale pari al 20,56%. Il controllo della società resta ai soci fondatori.
  • Investire in tecnologia, lanciare nuovi prodotti e portare le soluzioni Life Based Learning nel mondo sono i principali obiettivi dell’azienda.
  • Donne al timone di quest’operazione.

 

Milano 12 luglio 2019 – Life Based Value, la tech company co-fondata da Riccarda Zezza  che sviluppa e promuove soluzioni formative basate sul metodo Life Based Learning, ha completato con successo un aumento di capitale di 1.500.000 euro. Da ottobre 2015, Life Based Value ha portato sul mercato delle aziende MAAM, il primo metodo formativo che trasforma la genitorialità in un master per la crescita professionale, utilizzato oggi da oltre 50 realtà – tra cui Linkem, Poste Italiane, Unicredit, Barilla, Danone, Unipol, Coca-Cola HBC, Generali. Il master conta già più di 6.000 partecipanti, e l’offerta formativa si è arricchita di strumenti digitali dedicati a manager e ai caregiver, volti a trasformare le esperienze di vita in risorse preziose per il business.

L’aumento di capitale appena concluso permetterà a Life Based Value di potenziare la piattaforma tecnologica, lanciare nuovi prodotti, aumentare l’organico e raggiungere nuovi mercati esteri.

In un Paese che vede solo il 13% di startupper donne, questa operazione segna il successo e l’intraprendenza di un pool di donne al timone. Seguita dall’avvocato Milena Prisco dello studio legale e tributario CBA con Alessandro Ronchini, l’operazione è avvenuta in tre tranche, che hanno portato all’ingresso di Business Angel, di privati tramite Crowdfunding, e infine di fondi istituzionali.

La prima fase ha segnato l’ingresso, tra gli altri, di Fausta Pavesio, nominata business angel dell’anno nel 2015 e fra le 50 donne più influenti d’Europa in ambito startup e venture capital.

La seconda tranche ha visto il coinvolgimento di 101 soci in un’operazione di crowdfunding tra le migliori del 2018 in Italia.

La terza fase, appena conclusa, riguarda l’ingresso di diversi attori istituzionali, quali il fondo di private equity ungherese Impact Ventures e due realtà guidate da donne: Opes-LCEF Foundation con Presidente Esecutivo Elena Casolari e MPA Education, società di investimento britannica nell’ed tech, che fa capo alla founder e director Melody Lang; che acquisiscono il 20,56% della società.

La conclusione dell’aumento di capitale rappresenta il coronamento di un’alleanza a maggioranza femminile che crede nell’incontro tra impact investing (investimenti diretti anche ad un impatto sociale) ed ed-tech: così nasce un progetto di formazione a base tecnologica e innovativa con un forte impatto sociale.

Elena Casolari, Presidente Esecutivo Opes-LCEF Foundation, ha commentato: “Crediamo nel valore della diversità e nel ruolo del l’impact investing nel fare emergere soluzioni dirompenti; in Riccarda e nel suo team abbiamo trovato un modello, una soluzione e un tessuto valoriale di spessore e di grande impatto. Orgogliosi di essere al loro fianco”.

Riccarda Zezza, Ceo di Life Based Value, ha commentato: “Questo aumento di capitale è stata un’esperienza intensa e faticosa: tutto il team di Life Based Value vi ha partecipato e siamo cresciuti molto. L’innovazione delle nostre soluzioni è stata particolarmente apprezzata all’estero: abbiamo avuto manifestazioni di interesse, per esempio, in Germania, Giappone e Sud Est Asiatico. Anche per questo, la prossima fase della società sarà, oltre al consolidamento del mercato italiano, l’espansione all’estero: sappiamo che il Life Based Learning mette insieme benessere e sviluppo personale, e vogliamo che il maggior numero di aziende e lavoratori possibile vi abbia accesso”.